Rradiofonografo rr226 - Serie 100 Anni



radiofonografo rr226 - Serie 100 Anni

Disponibilità In magazzino

6990,00 €

100 anni di Achille Castiglioni

100 pezzi numerati per celebrare​ ​​il centenario della nascita di Achille Castiglioni​; sempre costruiti a mano, uno per uno, sempre allo stesso prezzo ma con un valore in più: l'omaggio ad una persona straordinaria che con il fratello Piergiacomo - e poi da solo - ha contribuito a creare cultura e metodo nel design industriale, nonché il dominio dell'Italia in questo settore.

​"Non c'è uno stile Castiglioni. C'è un metodo Castiglioni" A. Castiglioni
Audio e Video
  • Radio AM/FM
  • 2 ingressi audio RCA per sorgenti esterne
  • 1 uscita audio RCA per il collegamento ad un sistema di amplificazione esterna
  • 1 uscita audio RCA per il collegamento ad un subwoofer esterno
  • 1 preamplificato 3,5 millimetri di uscita jack per le cuffie
  • Connessione Aux
Alimentazione
  • Alimentazione esterna mediante alimentatore 220v
Standard e interfacce
  • Giradischi Pro-Ject con testina Ortofon
Altro
  • Piedistallo forgiato in alluminio, dotato di ruote, per facilitare ogni tipo di spostamento

Mezzo secolo di unicità, raccontato da un sorriso che è come quello del primo giorno. Firmato nel 1965 dai designer Achille e Pier Giacomo Castiglioni, il radiofonografo è perfetto perché unico, grazie ad uno stile incomparabile. Forme dal fascino retrò, abbinate ad una incredibile definizione del suono e alla possibilità di orientare e spostare le casse nella maniera più idonea all’ambiente circostante, per un’esperienza d’ascolto stimolante ed intrigante. Oggi rinasce radiofonografo rr226 : Solo Radio e giradischi come l'originale del 1965. Un tributo meritato ad uno dei pezzi più iconici e più desiderati del design industriale "made in Italy" ma non solo . Capace con il suo stile unico di far parte della collezione personale di famosi musicisti, artisti e amanti del design in tutto il mondo. radiofonografo rr226, lo stile Made in Italy che continua a sorprendere grazie ai materiali previsti dal progetto originale, è realizzato artigianalmente in Italia e per questo ogni pezzo è unico e diverso dagli altri. 

 

Il Designer Achille Castiglioni: Nato a Milano il 16 febbraio 1918, inizia nel 1938 l'attività di architetto e designer in collaborazione con i fratelli Livio e Pier Giacomo. Uno dei grandi Maestri del design italiano, è stato negli anni '50 membro fondatore dell'Adi. Al proprio attivo ha ben 290 progetti di produzione industriale, 480 di allestimento, 191 di architettura, ma soprattutto si è aggiudicato un ragguardevole numero di Compassi d'Oro, avendone vinti 8, oltre a 16 menzioni e a 1 Compasso d'Oro alla carriera, accanto ai numerosissimi altri premi internazionali che ha conseguito. La sua attività di designer è caratterizzata da un inconfondibile mix di semplicità, ironia e divertissement uniti a una attenta curiosità per il modo in cui gli oggetti sono usati, per la tecnologia e per i nuovi materiali. L’eleganza e la purezza delle forme hanno reso i suoi oggetti talmente iconici da essere considerate vere e proprie opere d’arte ospitate nelle collezioni permanenti dei più importanti musei del mondo come il MoMa di New York o la Triennale di Milano. Nel 1965 Achille e Piergiacomo Castiglioni disegnano rr226 per Brionvega, considerato ancora oggi uno dei pezzi più belli della storia del design italiano.
Muore nel dicembre del 2002.

"L'oggetto di design non deve essere di moda. La moda e fatta per passare, appunto. Il buon design deve restare nel tempo, fino a consumarsi." A. Castiglioni

 

La Fondazione Achille Castiglioni: Il 16 febbraio scorso Achille Castiglioni avrebbe compiuto 100 anni. Una ricorrenza importante, che la Fondazione Achille Castiglioni, guidata dai figli Giovanna e Carlo, ha deciso di celebrare nello storico studio milanese di Piazza Castello con due mostre che rendono omaggio ad una figura dalla personalità ironica ed eclettica che ha fatto del design un gioco serissimo. Una terza mostra in Triennale, celebrerà la sua opera dal design, all’architettura agli allestimenti.​ Per maggiori dettagli, visita il sito http://fondazioneachillecastiglioni.it/achille-castiglioni-2/